08.02.2019

News

Nuovo accordo di partenariato Italia/Ifad

La Vice Ministra degli Affari Esteri e Cooperazione Internazionale, Emanuela Del Re, e il Direttore Generale del Fondo Internazionale per lo Sviluppo Agricolo/IFAD, Gilbert Houngbo, hanno firmato oggi un nuovo accordo-quadro di partenariato per l'aggiornamento delle modalità   di collaborazione tra l’Italia e l’IFAD, con regole generali applicabili a tutti i futuri progetti finanziati dall’Italia.
Il nuovo Accordo, negoziato con il coinvolgimento di MEF, MIPAAF, MATTM, AICS e CDP, prende a riferimento l’Agenda 2030 delle Nazioni Unite per lo sviluppo sostenibile, tiene conto delle linee del nuovo sistema di cooperazione allo sviluppo italiano e fa proprie le linee strategiche aggiornate della Cooperazione italiana.
Dal 2010, l’Italia ha sostenuto l’azione di IFAD con finanziamenti pari a 85 milioni di Euro, incluse le spese di mantenimento della sede a Roma. La collaborazione dell’Italia con il Fondo riguarda soprattutto   il sostegno agli agricoltori e a gruppi vulnerabili (in particolare associazioni contadine, popolazioni indigene);  lo sviluppo di filiere produttive, incluso il potenziamento dei servizi finanziari nelle aree rurali; e  la sicurezza alimentare e nutrizionale (miglioramento delle tecniche di produzione sostenibili e della conservazione del raccolto), con particolare riguardo per l’Africa sub-sahariana.
In tale contesto, l’Italia sostiene costantemente il rafforzamento della collaborazione tra IFAD, FAO e PAM, per migliorare l’efficacia e l’impatto del Polo agricolo-alimentare romano nel perseguimento degli Obiettivi di sviluppo sostenibile dell’Agenda 2030 ed aumentarne la rilevanza complessiva nell’ambito del sistema ONU.