Accordo FederUnacoma/Afamac

Notizia accordo

SIGLATO ACCORDO TRA UNACOMA E AFAMAC

Afamac

Il giorno 13 aprile, presso la sede dell’Unido di Roma in occasione della visita in Italia di una delegazione governativa argentina della Provincia di Córdoba guidata dal Ministro dell’Industria, Commercio e Lavoro Roberto Avalle, Unacoma ha siglato un accordo con Afamac, l’associazione argentina dei fabbricanti di macchine agricole e componenti della Provincia di Córdoba, rappresentata dal Presidente Alberto Gaviglio, per lo sviluppo della meccanizzazione agricola nel paese.

Questo accordo va ad integrarsi al memorandum firmato tra le due associazioni all’EIMA International 2008, con lo scopo di lavorare congiuntamente per la promozione di incontri fra i costruttori italiani e quelli argentini per la definizione di programmi volti allo sviluppo tecnologico e innovativo, all’individuazione di opportunità commerciali comuni, alla creazione di nuove imprese e alla crescita del settore della componentistica per macchine agricole.

La Provincia di Córdoba, che fa parte della Regione Centrale del paese ed ha un’estensione di 163.000 km2 con poco più di 3 milioni di abitanti, si contraddistingue per essere tra i principali produttori di grano e latte di tutta l’Argentina (rispettivamente 3° e 2° posto) e ha la maggiore concentrazione di industrie fabbricanti di macchine agricole (35%). Nella Provincia sono presenti inoltre l’industria per la produzione di alimenti, l’industria metalmeccanica (in particolare il 30% delle automobili prodotte in Argentina provengono da Córdoba) e l’industria dell’alta tecnologia (software, produzione componenti per TV digitali, ecc.).

L’Argentina fa parte del Mercosur, condividendo con il Brasile un ruolo di primo piano come porta di ingresso in un mercato costituito da circa 300 milioni di persone, del quale fanno parte anche il Paraguay e l’Uruguay.

L’Afamac opera a stretto contatto con il governo locale che ha in previsione per i prossimi 10 anni un piano strategico per lo sviluppo di alcuni settori tra i quali la meccanizzazione agricola.

L’accordo prevede anche la costituzione di un Comitato formato dai rappresentanti delle due associazioni e del Governo della Provincia di Cordoba che avrà lo scopo di preparare un piano di lavoro da attuare nei prossimi mesi.