Banca dati SCIP

La banca dati SCIP (Substances of Concern In articles, as such or in complex objects – Products) che verrà introdotta dal recepimento della Direttiva 2018/851/UE, obbligherà a partire dal  5 gennaio 2021, le aziende che immettono sul mercato dell’UE articoli contenenti sostanze presenti nell’elenco di sostanze candidate (Candidate List) in concentrazione superiore allo 0,1% di peso sul peso dell’articolo, a presentare ad ECHA (Agenzia Europea delle Sostanze Chimiche), informazioni sufficienti per consentire un uso sicuro di tali articoli per il loro intero ciclo di vita, inclusa la fase di smaltimento e trattamento dei rifiuti.

In particolare, i fornitori di articoli che dovranno ottemperare a questo obbligo sono produttori e assemblatori UE, importatori UE, distributori UE di articoli e altri soggetti che immettono articoli sul mercato.

La banca dati nasce con l’obiettivo di incoraggiare la sostituzione delle sostanze altamente preoccupanti SVHC (Substances of Very High Concern) presenti in Candidate List (detenuta da ECHA) con sostanze alternative più sicure, di contribuire ad una migliore economia circolare aiutando gli operatori dei rifiuti a garantire che tali sostanze non siano presenti nei materiali riciclati e consentire alle autorità di monitorare l’uso di queste nell’intero ciclo di vita degli articoli, compresa la fase di smaltimento.
Le informazioni della banca dati  saranno rese disponibili agli operatori dei rifiuti, alle autorità nazionali e ai consumatori.

Per valutare il potenziale impatto di questa banca dati sulle aziende, considerando gli esempi forniti da ECHA, si presenta il caso di un motore contenente una semplice guarnizione composta da una sostanza SVHC nelle condizioni sopra descritte. Il costruttore del trattore che utilizza questo motore, dovrà registrare nella banca dati il trattore a causa della presenza di questa guarnizione.

Tempistiche

  • Febbraio 2020:  realizzazione di una versione prototipale del portale di trasmissione delle informazioni alla banca dati;
  • 5 luglio 2020: data entro la quale deve essere recepita a livello nazionale la Direttiva 2018/851/UE;
  • Fine ottobre 2020: rilascio della versione 1.0 dello SCIP con possibilità di trasmettere le informazioni nella banca dati;
  • 5 gennaio 2021: inizio obbligo di notifica per l’industria.

Per info

marco.menghi@federunacoma.it
Tel. 051 6333957


Associazione Costruttori Implements
Associazione Costruttori Macchine Semoventi
Associazione Costruttori Trattori
Associazione Costruttori Componentisti
Associazione Costruttori Macchine per il Giardinaggio