Finanziamenti Simest per internazionalizzazione imprese

Simest  ha messo  a punto una serie di finanziamenti agevolati, nell'ambito del Fondo 394/81, a sostegno dell'internazionalizzazione delle imprese italiane dopo l’emergenza sanitaria.

I finanziamenti si riferiscono alle seguenti attività:

  • Programmi per inserimento sui mercati esteri  (max 4 mln di euro per l'apertura di strutture commerciali permanenti quali: filiali, showroom, magazzino centro assistenza, ecc.);
  • Studi di fattibilità (max 200 mila euro per investimenti commerciali e 350 mila euro per quelli produttivi);
  • Patrimonializzazione delle imprese esportatrici (max 800 mila euro);
  • Partecipazione a Fiere (max 150  mila euro);
  • Commercio elettronico in paesi esteri  (max 450 mila euro per  una propria piattaforma on-line e  300 mila euro per adesione ad un market-place terzo);
  • Temporary Export Manager (l'inserimento temporaneo di figure professionali specializzate per la realizzazione di progetti all’estero fino a 150 mila euro).

Fino al prossimo 31 dicembre  le aziende che volessero accedere ai finanziamenti previsti  sono esentate dalla presentazione delle garanzie ed hanno la possibilità di accedere alla  quota di sostegno a fondo perduto, disponibile sino ad esaurimento delle risorse.

Per la partecipazione a fiere internazionali (area espositiva, logistica, promozione e  consulenze connesse) è previsto un finanziamento agevolato fino ad un importo massimo di 150 mila euro con una quota a fondo perduto pari al 50% (per domande presentate dal 17 settembre al 31 dicembre 2020).

Le richieste devono  essere presentate sul portale Simest/Sace.


Presentazione finanziamenti


Tutorial provvedimenti


Circolari operative


Associazione Costruttori Implements
Associazione Costruttori Macchine Semoventi
Associazione Costruttori Trattori
Associazione Costruttori Componentisti
Associazione Costruttori Macchine per il Giardinaggio