Materie prime per macchine agricole: difficile approvvigionamento e costi in aumento

20.04.2021

FederUnacoma richiama l’attenzione sulle difficoltà nel reperimento delle materie prime necessarie al comparto delle macchine agricole  e al loro alto costo. 

Il prezzo medio delle materie per l’industria risulta in crescita del 22% a marzo rispetto al gennaio 2020, con quotazioni particolarmente alte per il settore della meccanica (+40%).

In Europa i prezzi degli acciai registrano a marzo il loro massimo storico, con rincari particolarmente elevati per i laminati (HRC e CRC) che crescono del 70-80% rispetto ai livelli pre-Covid.

Per quanto riguarda le plastiche, nel primo trimestre dell’anno l’Europa registra un incremento del costo pari al 45% per l’etilene e al 121% per il polietilene

Ai forti rincari delle materie prime si aggiungono le difficoltà della logistica e dei trasporti (ancora legate all’emergenza pandemica), un’impennata dei costi dei container e ritardi consistenti nei trasporti navali.

Tutto questo ha conseguenze pesanti sul settore della meccanica agricola che utilizza in larga misura materiali ferrosi e plastiche  - per fabbricare un trattore sono necessari in media 1.700 componenti per l’80% di  natura metallica e per il 10% costituito da plastiche -  e che privilegia il trasporto in nave per la spedizione all’estero dei macchinari prodotti.

Vai al comunicato stampa



Associazione Costruttori Implements
Associazione Costruttori Macchine Semoventi
Associazione Costruttori Trattori
Associazione Costruttori Componentisti
Associazione Costruttori Macchine per il Giardinaggio