Allarme siccità: mancano i sistemi per l’irrigazione

17.04.2020
Le precipitazioni sono calate circa del 50% nel primo trimestre dell’anno, e sono ormai necessarie in agricoltura le irrigazioni di soccorso. Ancora ferma la produzione di quei macchinari e sistemi che compensano la carenza di acqua piovana. FederUnacoma rinnova il proprio appello al Governo.

Il settore agricolo è in emergenza anche per quanto riguarda le risorse idriche. I dati elaborati dal CNR-Isac sull’andamento delle temperature e delle precipitazioni piovose - riportati dalla Federazione dei costruttori di macchine agricole FederUnacoma (Confindustria) - indicano un calo delle precipitazioni pari a circa il 50% nei primi tre mesi dell’anno, con un picco di -83% a febbraio. Questo dopo un inverno che si è imposto come uno dei più caldi in assoluto e con il febbraio più caldo dal 1800 (+2,76 gradi).
Questo rende ancora più precarie le lavorazioni agricole, già in crisi da settimane per la mancanza delle forniture di macchine, attrezzature e ricambi. Più volte in questi giorni l’associazione dei costruttori, con il sostegno delle organizzazioni professionali agricole, ha segnalato al Governo l’esigenza di sbloccare la produzione dei macchinari in un momento della stagione fondamentale per le semine e i trattamenti antiparassitari.
Ora l’emergenza riguarda anche quelle tipologie di mezzi che vengono impiegati per le irrigazioni di soccorso. In caso di siccità - precisano i tecnici della Federazione - si utilizza un’ampia rosa di tecnologie specifiche per le diverse coltivazioni e per i diversi territori, dalle “ali piovane” ai “pivot”, dai “carri a naspo” alle “ali interrate”, fino ai sistemi “a goccia” e ai propulsori per il pompaggio dell’acqua. Si tratta di supporti di vitale importanza per le aziende agricole quando si verifica una carenza di precipitazioni e ci sono rischi per il raccolto - ribadisce la Federazione - supporti che tuttavia non saranno disponibili fino a quando il Governo non consentirà per decreto la riapertura delle fabbriche che li producono.


Gli ultimi Comunicati stampa di FederUnacoma

05.05.2020

Meccanica agricola: EIMA International “raddoppia”

La grande kermesse delle macchine e attrezzature per l’agricoltura e la cura del verde risponde all’emergenza sanitaria e sposta la sua 44ma edizione dalla metà di novembre 2020 ai primi di febbraio 2021. L’appuntamento di novembre non viene tuttavia cancellato, ma si trasforma in un mega-evento digitale, che rappresenta una novità assoluta nella storia delle rassegne di settore.
23.04.2020

Macchine agricole: il calendario del Governo incompatibile con il lavoro nei campi

Dopo quattro settimane nessuna risposta è arrivata sull'emergenza agricola. Il blocco nelle forniture di macchine e attrezzature può danneggiare in modo irreparabile i raccolti. Senza trattamenti antiparassitari la frutta non sarà vendibile sui mercati ad un prezzo accettabile.
17.04.2020

Allarme siccità: mancano i sistemi per l’irrigazione

Le precipitazioni sono calate circa del 50% nel primo trimestre dell’anno, e sono ormai necessarie in agricoltura le irrigazioni di soccorso. Ancora ferma la produzione di quei macchinari e sistemi che compensano la carenza di acqua piovana. FederUnacoma rinnova il proprio appello al Governo.
14.04.2020

Trattori: mercato Italia segnato dall'emergenza sanitaria

I dati sulle vendite nella prima parte dell'anno evidenziano un crollo nel mese di marzo, caratterizzato dal rallentamento delle attività e poi dal blocco dei siti produttivi. Anche in presenza di una riapertura degli impianti industriali, il secondo semestre resterà condizionato dalla riduzione dei volumi prodotti e dalla minore capacità d'investimento da parte delle imprese agricole.

Associazione Costruttori Implements
Associazione Costruttori Macchine Semoventi
Associazione Costruttori Trattori
Associazione Costruttori Componentisti
Associazione Costruttori Macchine per il Giardinaggio