Macchine agricole: il calendario del Governo incompatibile con il lavoro nei campi

23.04.2020
Dopo quattro settimane nessuna risposta è arrivata sull'emergenza agricola. Il blocco nelle forniture di macchine e attrezzature può danneggiare in modo irreparabile i raccolti. Senza trattamenti antiparassitari la frutta non sarà vendibile sui mercati ad un prezzo accettabile.

"Un mese di lavoro in agricoltura è un tempo enorme e il Governo non riesce a capirlo". Così il Presidente di FederUnacoma (Confindustria) torna sul problema relativo al blocco delle forniture di macchine agricole, che da settimane è all'attenzione dell'Esecutivo e che non ha ancora trovato risposta.
"Alla fine di marzo, insieme con le organizzazioni professionali agricole, abbiamo investito il Governo di una questione molto concreta e molto urgente - spiega Alessandro Malavolti - perché le lavorazioni primaverili erano iniziate e gli agricoltori non potevano acquistare i mezzi meccanici necessari a causa del blocco della produzione; ma a distanza di un mese ancora nulla è cambiato".
La preparazione del terreno, la semina, i trattamenti antiparassitari e le prime irrigazioni - ripetono gli agronomi e i tecnici della meccanica agricola - hanno un preciso calendario, imposto dal clima e dal ciclo vegetativo delle piante. Anche due o tre settimane di ritardo nella semina, per la mancanza delle macchine e delle attrezzature necessarie, compromettono la quantità e la qualità del raccolto, e un ritardo di dieci giorni nei trattamenti può comportare l’attacco dei parassiti con danni irreparabili alla qualità dei prodotti e con il crollo del loro prezzo sul mercato.
È paradossale - conclude Malavolti - che, oltre a disporre aiuti economici per l’industria e per il terziario, il Governo debba fronteggiare i danni all’agricoltura, unico settore che avrebbe potuto continuare la propria attività senza limitazioni e che rischia di uscire anch’esso gravemente segnato da questa emergenza".                       


Gli ultimi Comunicati stampa di FederUnacoma

05.05.2020

Meccanica agricola: EIMA International “raddoppia”

La grande kermesse delle macchine e attrezzature per l’agricoltura e la cura del verde risponde all’emergenza sanitaria e sposta la sua 44ma edizione dalla metà di novembre 2020 ai primi di febbraio 2021. L’appuntamento di novembre non viene tuttavia cancellato, ma si trasforma in un mega-evento digitale, che rappresenta una novità assoluta nella storia delle rassegne di settore.
23.04.2020

Macchine agricole: il calendario del Governo incompatibile con il lavoro nei campi

Dopo quattro settimane nessuna risposta è arrivata sull'emergenza agricola. Il blocco nelle forniture di macchine e attrezzature può danneggiare in modo irreparabile i raccolti. Senza trattamenti antiparassitari la frutta non sarà vendibile sui mercati ad un prezzo accettabile.
17.04.2020

Allarme siccità: mancano i sistemi per l’irrigazione

Le precipitazioni sono calate circa del 50% nel primo trimestre dell’anno, e sono ormai necessarie in agricoltura le irrigazioni di soccorso. Ancora ferma la produzione di quei macchinari e sistemi che compensano la carenza di acqua piovana. FederUnacoma rinnova il proprio appello al Governo.
14.04.2020

Trattori: mercato Italia segnato dall'emergenza sanitaria

I dati sulle vendite nella prima parte dell'anno evidenziano un crollo nel mese di marzo, caratterizzato dal rallentamento delle attività e poi dal blocco dei siti produttivi. Anche in presenza di una riapertura degli impianti industriali, il secondo semestre resterà condizionato dalla riduzione dei volumi prodotti e dalla minore capacità d'investimento da parte delle imprese agricole.

Associazione Costruttori Implements
Associazione Costruttori Macchine Semoventi
Associazione Costruttori Trattori
Associazione Costruttori Componentisti
Associazione Costruttori Macchine per il Giardinaggio