Macchine agricole: mercato in rosso nel primo semestre

16.07.2020
Nei primi sei mesi del 2020 le vendite di trattrici calano del 18%, come effetto del blocco delle attività economiche soprattutto nei mesi di marzo e aprile a causa dell’emergenza sanitaria. In calo anche le altre tipologie di macchine: rimorchi, trattrici con pianale di carico e mietitrebbie. Flessione più contenuta per i sollevatori telescopici.

Il primo semestre del 2020 si chiude con una brusca flessione del mercato delle macchine agricole dovuta alla pandemia di Covid 19.
I dati relativi alla prima metà dell’anno, elaborati dall’associazione dei costruttori italiani FederUnacoma sulla base delle immatricolazioni registrate presso il Ministero dei Trasporti, evidenziano per le trattrici un calo delle vendite pari al 18% sullo stesso periodo dello scorso anno (8.222 i mezzi registrati contro i 10.024 dello stesso periodo 2019). Il 2020, che si era comunque aperto con una leggera flessione (-3,7% a gennaio e febbraio), ha registrato un drastico peggioramento con il progredire della pandemia e la conseguente riduzione di molte attività produttive, comprese quelle legate al comparto della meccanica agricola.
E’ da sottolineare, peraltro, come l’epidemia si sia diffusa proprio a partire da quelle regioni -Lombardia, Veneto, Piemonte ed Emilia Romagna – che sono trainanti per il comparto agro meccanico giacché in esse si concentra la quota più significativadell’offerta e della domanda di mezzi per l’agricoltura.
La contrazione del mercato si è registrata soprattutto a marzo (-34.4% rispetto allo stesso periodo del 2019) e ad aprile (-23,3%), ed è proseguita anche nel mese di maggio (-24,7%) nonostante l’allentamento del lockdown con l’avvio della cosiddetta fase 2.
L’onda lunga del Covid 19 si è fatta sentire anche a giugno. Il mese ha chiuso in negativo rispetto al 2019 (-14,4%), ma con percentuali meno severe rispetto a quelle dei mesi precedenti ad indicare una lenta ripresa delle vendite. Per quanto riguarda le altre tipologie di macchine, l’andamento del mercato ricalca a grandi linee quello delle trattrici.
I rimorchi chiudono il semestre con un calo del 22,6%, in ragione di 3.416 macchine immatricolate (erano state 4.412 nello stesso periodo dello scorso anno), un passivo pesante ma meno grave di quello registrato nel mese di aprile quanto il calo era stato del 51,4%.
Perdite più contenute per le mietitrebbiatrici (-10,2%, a fronte di 141 macchine immatricolate) e per le trattrici con pianale di carico (-11,5% in ragione di 247 unità).
In leggera controtendenza i sollevatori telescopici. Il dato riferito al semestre indica infatti una flessione del 5%, in ragione di 408 macchine immatricolate (erano state 431 del 2019).
Per i mesi a venire il comparto della meccanica agricola italiana sarà ancora caratterizzato da condizioni di grande incertezza, legate alla situazione economica generale del Paese, e alla difficoltà per le imprese agricole ad effettuare investimenti.
A fronte di questo scenario – sottolinea FederUnacoma – iniziative specifiche a sostegno degli investimenti in macchine e tecnologie innovative per l’agricoltura sono più che mai necessarie. Positive in tal senso le misure previste dalla nuova Sabatini, dal credito di imposta e dal Bando ISI Agricoltura 2019/2020. Quest’ultimo intervento è promosso dall’Inail che stanzia 65 milioni di euro a favore delle micro e piccole imprese e dei giovani imprenditori agricoli che acquistano mezzi meccanici di ultima generazione. I contributi, erogati in conto capitale, coprono fino al 40% delle spese ammissibili (il 50% nel caso dei giovani agricoltori) per un massimo di 60 mila euro.


Gli ultimi Comunicati stampa di FederUnacoma

02.03.2021

EIMA International 2021: un’edizione “green”

Confermata per ottobre prossimo la grande kermesse della meccanica agricola, che punterà sui temi della sostenibilità e della digitalizzazione che sono al centro dell’agenda politica europea. Oltre 1.500 le case costruttrici già iscritte alla rassegna, delle quali oltre 400 estere, con la più ampia rosa di tecnologie per conciliare le esigenze produttive con la salvaguardia dell’ambiente.
10.02.2021

Novità Tecniche EIMA: i vincitori della “seconda tornata”

Si è conclusa la seconda sessione del concorso 2020-2021, che si aggiunge a quella svoltasi nel novembre scorso in occasione dell’EIMA Digital Preview. Dodici le innovazioni che si sono imposte all’attenzione della giuria internazionale di esperti (5 come “Novità Tecniche” e 7 come “Segnalazioni”), che si aggiungono alle 43 uscite vincenti dalla prima tranche del concorso. Premiazione ufficiale ad EIMA international 2021 (19-23 ottobre).
15.01.2021

Macchine agricole: mercato in recupero a fine 2020

Le immatricolazioni dell’anno risultano in calo per quasi tutte le tipologie di mezzi, anche se i consuntivi appaiono meno negativi del previsto. Le netta impennata delle vendite negli ultimi due mesi dell’anno ha consentito infatti di compensare, in parte, il crollo registrato fra marzo e maggio a causa della prima ondata pandemica e del lockdown.
18.12.2020

Agricoltura di precisione, AEF e FederUnacoma rafforzano la cooperazione

In via di definizione un calendario di iniziative che faranno da apripista agli eventi congiunti promossi dalle due associazioni nel quadro di EIMA International, con uno speciale focus sull’interoperabilità tra le macchine agricole. Il tema è già stato approfondito in occasione di EIMA Digital Preview e di un recente webinar intitolato “Isobus, interoperability and digitalization in agriculture: the role of AEF and the future trends”.

Associazione Costruttori Implements
Associazione Costruttori Macchine Semoventi
Associazione Costruttori Trattori
Associazione Costruttori Componentisti
Associazione Costruttori Macchine per il Giardinaggio